Processi troppo lunghi? La Legge Pinto garantisce un indennizzo - Chiarissimo.com

Chiarissimo News

Pubblicato il 02/04/2018
Processi troppo lunghi? La Legge Pinto garantisce un indennizzo

Non tutti sanno che il cittadino vittima di un processo troppo lungo ha diritto a vedersi riconosciuta una somma di denaro per ogni giorno di ritardo. Tutto questo è possibile grazie alla Legge Pinto.


Il giusto processo

Per “giusto processo” si intende il diritto di ciascun cittadino a difendersi in giudizio ed essere giudicato di fronte ad un giudice imparziale, in condizioni di parità con il suo avversario. Questo principio è sancito dalla Cedu (Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo) e dalla Costituzione italiana.

Nonostante si parli di un principio sancito dalla Costituzione, nel panorama europeo l’Italia è tra le nazioni più sanzionate in termini di “giusto processo” ed in particolare in merito alla durata dei processi. 

In altre parole, secondo la C.E.D.U. (Corte Europea dei Diritti dell’Uomo) i processi italiani durano troppo.


Quando un processo è troppo lungo?

La Legge Pinto ha fissato i termini entro i quali il processo deve concludersi:

  • Tre anni per il primo grado;
  • Due anni per il secondo grado;
  • Un anno per il giudizio in Cassazione.

Se il processo supera i termini sopra indicati, il cittadino ha diritto ad ottenere un indennizzo.

Nel caso in cui – invece – siano superati i termini sopra indicati ma i tre gradi di giudizio si concludano entro i 6 anni, il cittadino non avrà diritto ad alcun indennizzo.


La richiesta di indennizzo 

Per ottenere un indennizzo in forza della Legge Pinto, il cittadino deve rivolgersi ad un avvocato il quale deposita un ricorso contenente la domanda di indennizzo contro il Ministero della Giustizia. 

La domanda di indennizzo, per essere accolta, deve contenere la dimostrazione che il cittadino ha subito un danno a causa del ritardo del processo.


A quanto ammonta l’indennizzo?

Il cittadino che ha subito un danno a causa di un processo troppo lungo può vedersi riconosciuto una somma di denaro compresa tra € 400 ed € 800 per ogni giorno o frazione di giorno di ritardo.


Redatto da : Stefania