Inadempimento contrattuale: cos’è e quali sono i rimedi - Chiarissimo.com

Chiarissimo News

Pubblicato il 25/06/2018
Inadempimento contrattuale: cos’è e quali sono i rimedi

Per inadempimento si intende la mancata o inesatta esecuzione di una prestazione prevista da un accordo. Cosa si può fare in caso di inadempimento? Risolvere il contratto o pretendere la prestazione.

Il contratto a prestazioni corrispettive
Si parla di contratto a prestazioni corrispettive tutte le volte in cui due o più persone concludono un accordo – a voce o scritto – in forza del quale ciascuna promette di eseguire una prestazione.
Con prestazione si intende ad esempio il pagamento di un prezzo, il trasferimento della proprietà di un oggetto o la realizzazione di qualcosa.

L’inadempimento
Si parla di inadempimento in tre casi:

  • mancata esecuzione della prestazione, quando ad esempio colui che conclude un accordo per vendere un oggetto incassa il prezzo senza consegnare la cosa promessa;
  • parziale esecuzione della prestazione, quando ad esempio colui che acquista un oggetto paga solo una parte del prezzo;
  • ritardata esecuzione della prestazione, quando ad esempio colui che ordina una torta per il matrimonio la riceve il giorno dopo della cerimonia.

I rimedi per l’inadempimento
La persona che subisce l’inadempimento può scegliere una delle due opzioni:

  • pretendere l’adempimento, cioè stabilire un nuovo termine e pretendere comunque che l’accordo sia rispettato;
  • risolvere il contratto, cioè privarlo dei suoi effetti e chiedere la restituzione di quanto già pagato ed eventualmente anche il risarcimento del danno subito.




Redatto da : Stefania