Al servizio del cittadino

Quando un contratto può essere annullato per minaccia? Il caso Donnarumma

pubblicato il 16/12/2017

Redatto da : Giorgio

Molti appassionati di calcio (e non) hanno avuto pensieri non proprio gentili alla notizia secondo cui Donnarumma vorrebbe annullare il suo contratto milionario col Milan perché firmato sotto minaccia.

Se una persona ha firmato un contratto solo perché costretta attraverso una minaccia, allora potrà far annullare il contratto (art. 1434 e 1435 codice civile). Precisazione: quello che i giornali definiscono "pressione psicologica", in realtà, giuridicamente, si chiama minaccia.

Ma cosa si intende per minaccia?

La minaccia consiste nel promettere un danno nel caso in cui il minacciato non si comporti come richiede chi minaccia. In questo caso quindi il Milan (o un terzo) avrebbe minacciato un male a Donnarumma nel caso in cui questo non avesse firmato il contratto.

II male minacciato deve essere ingiusto, notevole e credibile.

Male ingiusto

Ingiusta non è solo la minaccia di un comportamento illecito, ma anche la minaccia di un comportamento lecito diretto ad ottenere vantaggi ingiusti. Per esempio la minaccia di una denuncia per un delitto per ottenere più del dovuto nel contratto.

Male notevole

Il male minacciato deve essere tale da convincere il soggetto ad accettare il danno derivante dal contratto piuttosto di evitare il male stesso.

Male credibile

La minaccia deve essere credibile, ossia deve essere plausibile che chi minaccia poi sia effettivamente in grado di attuare quanto dice.

Bisogna precisare infine che per dimostrare che una persona sia stata convinta a firmare il contratto solo dalla minaccia, bisogna quantomeno dimostrare che tale contratto costituisca un danno per chi lo ha firmato. Se il contratto non danneggia chi lo firma sarà difficile dimostrare che sia stato firmato a causa di una minaccia.

Ovviamente noi non sappiamo quale sia stata la minaccia fatta a Donnarumma (se effettivamente una minaccia è stata fatta), ma considerando che il contratto prevede uno stipendio di 6 milioni di euro all’anno sarà sicuramente molto difficile dimostrare l’esistenza di un danno.

Conosci i nostri servizi ONLINE