Il progetto Chiarissimo spiegato, consulenza aziende e formazione - Chiarissimo.com

Scopri i vantaggi di un linguaggio semplice

“Chi ha qualcosa di importante da dire ci tiene a farsi capire”

L'idea

L'IDEA DI FONDO

Il nostro progetto nasce dall'idea che i concetti giuridici devono essere scritti nel linguaggio più efficace e semplice possibile: bisogna comunicare mettendosi dal punto di vista di chi riceve la comunicazione, non di chi la scrive.

Se l’obiettivo del mittente è comunicare qualcosa al destinatario, difficilmente ci riuscirà se usa parole che il destinatario fatica a capire. Se un Comune scrive a un avvocato, può anche usare termini molto tecnici. Se un Comune scrive a un cittadino, deve comunicare in modo semplice.

Questa tecnica andrebbe utilizzata in molti settori. Dai documenti della Pubblica Amministrazione (Comuni, Regioni, Fisco...) ai contratti di servizi rivolti ai consumatori e forniti da banche, assicurazioni e in generale società di distribuzione (ad esempio gas, elettricità, telefonia ) e, ovviamente, anche ai testi di leggi e di regolamenti.

Questa filosofia in realtà ha già un nome: Plain Language. Per approfondimenti seguite le nostre notizie o seguite questo link esterno (Daniele Fortis, "Il plain language. Quando le istituzioni si fanno capire").

I vantaggi del Plain Language

Perché applicare il plain language nel tuo ente (pubblico o privato)? Semplice: ecco di seguito alcuni esempi immediati di vantaggi derivanti dall'utilizzo di un linguaggio semplice nel rapporto con i propri clienti e utenti.

  • Diminuiscono i contenziosi e le liti con i tuoi utenti/clienti, con vantaggi economici immediati.
  • Migliora il rapporto con il cliente/utente con conseguenti vantaggi pratici: un cliente più soddisfatto è un cliente che torna più volentieri da te!
  • Aumenta l'adempimento spontaneo delle prestazioni rischieste (per esempio il pagamento di una multa o di una bolletta).
  • Diminuiscono le risorse di tempo e denaro impiegate per i "servizi clienti" o gli U.R.P..

IL TRADUTTORE

Quante volte ti è capitato di firmare un contratto di telefonia o per il gas? Quante di quelle volte hai letto il contratto? E quante di quelle volte hai firmato senza leggere perché “tanto non ci avresti capito nulla”? Situazioni simili sono all’ordine del giorno. Che servizio offriamo? Abbiamo preso le “condizioni generali” dei servizi più diffusi, che sono semplicemente i “contratti” che firmiamo ogni giorno, e li abbiamo tradotti in un linguaggio comprensibile. Potrai utilizzare il traduttore nei seguenti due modi:

IL REDATTORE

Grazie a questo servizio un ente pubblico o privato può chiedere ai nostri professionisti la scrittura di un modello di sanzione, comunicazione, contratto o altro atto giuridico che utilizza quotidianamente in un linguaggio chiaro e comprensibile per il destinatario. Sempre nel rispetto della normativa. COME FUNZIONA IL SERVIZIO

  • Contattateci compilando il form che segue.
  • Ci incontriamo e decidiamo quale comunicazione, contratto o altro atto giuridico tradurre (in questo momento decidiamo anche il corrispettivo).
  • Vi facciamo avere il modello che utilizzerete per l'atto scelto.
  • Seguiamo il grado di soddisfazione dei vostri utenti/clienti e correggiamo il modello a seconda dei risultati. Questo avverrà sia con analisi statistiche, sia attraverso sondaggi realizzati via web.
Non vi resta che contattarci subito.

Ecco un esempio utile a capire l'utilità del nostro servizio Redattore. Un contratto per il il consumo domestico di gas potrebbe essere scritto in maniera molto più leggibile per l'utente finale mantenendo i requisiti di legge.

Testo originale

2.1 Il Fornitore con riferimento al/i Punto/i di Prelievo oggetto del contratto provvederà a stipulare, per conto del CLIENTE, i contratti di trasmissione, distribuzione e dispacciamento dell’energia elettrica. A tal fine il CLIENTE conferisce sin d’ora al Fornitore, a titolo gratuito, mandato senza rappresentanza ex. art.1705 c.c.. Il Fornitore si impegna, in relazione alle esigenze manifestate dal CLIENTE e nell’interesse di quest’ultimo, a richiedere al Distributore l’esecuzione di attività relative alla gestione del Punto di Prelievo, quali, a titolo esemplificativo, aumento di potenza, spostamento del gruppo di misura (contatore), ecc..

Il CLIENTE potrà reperire l’apposita modulistica facendone richiesta al Servizio Clienti Fornitore S.r.l. e/o sul sito internet www.fornitoreSrl.it .

2.2 Il CLIENTE sarà tenuto al pagamento dei contributi di competenza del Distributore locale previsti per le singole prestazioni dall’Allegato C della Del. ARG/elt 199/11 e successive modifiche ed integrazioni.

Inoltre Il CLIENTE riconoscerà al Fornitore, per ciascuna richiesta inoltrata al Distributore locale tramite lo stesso Fornitore, un corrispettivo di importo pari al contributo in quota fissa previsto dall’Allegato A della Del. 156/07 dell’AEEGSI, come aggiornato dalla normativa di volta in volta vigente. A titolo esemplificativo e non esaustivo rientrano tra le prestazioni indicate le seguenti: disattivazione della fornitura su richiesta del CLIENTE finale, voltura e subentro, variazione di potenza di un sito già attivo.

2.3 Il CLIENTE conferisce al Fornitore, a titolo gratuito, mandato con rappresentanza per la sottoscrizione del “Contratto per il Servizio di Connessione alla Rete Elettrica”, denominato anche “Condizioni Tecniche relative al servizio di trasporto”, allegato al contratto di trasporto.

2.4 Il Fornitore non sarà ritenuto responsabile di alcuna interruzione o irregolarità della fornitura, ivi comprese le sospensioni della stessa dovute ad attività di manutenzione, riparazione, guasti agli impianti di proprietà del Distributore, manomissione del contatore. In nessuno dei suddetti casi il CLIENTE avrà diritto al risarcimento di danni né quanto sopra potrà costituire motivo di anticipata risoluzione del CONTRATTO da parte del CLIENTE.

Nei casi di manomissione del contatore, il CONTRATTO si intende sospeso, fatta salva la fatturazione degli oneri passanti, che il Distributore dovesse fatturare a Fornitore S.r.l..


Testo tradotto

Il trasporto di energia e/o gas attraverso la “rete di distribuzione”

Per fornire l’elettricità e/o il gas, il fornitore deve utilizzare la “rete di distribuzione”, ossia il sistema attraverso il quale l’elettricità e/o il gas vengono trasportati dal produttore al cliente finale. La rete è unica, tutti i fornitori utilizzano la stessa.

Esiste un ente incaricato dalle autorità pubbliche che gestisce tale rete.

Al fine di ricevere il gas e/o l’elettricità richiesti, il cliente incarica il fornitore di gestire i rapporti con l’ente che gestisce la rete di distribuzione. Il Fornitore agirà nell’interesse del cliente.

Se il cliente avesse particolari esigenze (per esempio aumento di potenza o spostamento del contatore), il cliente dovrà utilizzare gli appositi moduli presenti sul sito www.fornitoresrl.it per fare la relativa richiesta. Il fornitore inoltrerà la richiesta all’ente che gestisce la rete di distribuzione e addebiterà i relativi costi al cliente.

Il fornitore non è in alcun modo responsabile dei disservizi e dei danni derivanti dalla gestione della rete di distribuzione. Se per problemi derivanti dalla rete di distribuzione la fornitura venisse sospesa, il fornitore sospenderà i relativi pagamenti.


FORMAZIONE

I nostri professionisti organizzano giornate di formazione per i dipendenti della Pubblica Amministrazione e delle aziende che quotidianamente scrivono e inviano comunicazioni o atti giuridici a cittadini e consumatori. Grazie a questo servizio i dipendenti saranno autonomi nell’utilizzo delle tecniche di scrittura in Plain Language e saranno quindi in grado di scrivere documenti e comunicazioni semplici ed efficaci nel rispetto della normativa.
COME FUNZIONA IL SERVIZIO

  1. Contattateci compilando il form che segue.
  2. Ci incontriamo e decidiamo le date delle giornate di formazione e il corrispettivo.
  3. Dopo un anno ci aggiorniamo per verificare gli sviluppi.
Non vi resta che contattarci per avere informazioni e un appuntamento.